L’ANTICA GRECIA E LE SUE COLONIE

L’ANTICA GRECIA E LE SUE COLONIE In Grecia non c’era uno stato unitario, ma esistevano centinaia di città-stato, le pòleis. Nella pòlis il centro della vita politica era l’agorà, dove si svolgeva l’assemblea dei cittadini. Atene fu la pòlis dove nacque la democrazia. I Greci fondarono molte colonie anche nell’Italia meridionale. Qui sorse quasi una seconda Grecia, che raggiunse un tale sviluppo da essere chiamata Magna Grecia, cioè «Grande Grecia». Tra le maggiori testimonianze della civiltà greca nel nostro paese vi sono i templi di Agrigento (nella foto). In Spagna i Greci stabilirono numerose basi commerciali e fondarono alcune colonie. In queste città gli archeologi hanno ritrovato bronzi e ceramiche di produzione greca. Nel V secolo a.C. le colonie greche dell’Asia Minore entrarono in conflitto con l’Impero persiano, che voleva sottometterle. Atene e le altre pòleis si schierarono in loro difesa. Pertanto scoppiarono due successive guerre: entrambe furono vinte dalle pòleis alleate contro i Persiani. Atene, come altre pòleis, possedeva una potente flotta di navi da guerra. La «regina» della flotta era la trireme, nave molto veloce, con tre ordini di remi per ogni lato. L’equipaggio era composto da circa 200 uomini, di cui 170 erano rematori.

L’ANTICA GRECIA E LE SUE COLONIE

In Grecia non c’era uno stato unitario, ma esistevano centinaia di città-stato, le pòleis. Nella pòlis il centro della vita politica era l’agorà, dove si svolgeva l’assemblea dei cittadini. Atene fu la pòlis dove nacque la democrazia.

I Greci fondarono molte colonie anche nell’Italia meridionale. Qui sorse quasi una seconda Grecia, che raggiunse un tale sviluppo da essere chiamata Magna Grecia, cioè «Grande Grecia». Tra le maggiori testimonianze della civiltà greca nel nostro paese vi sono i templi di Agrigento (nella foto).

In Spagna i Greci stabilirono numerose basi commerciali e fondarono alcune colonie. In queste città gli archeologi hanno ritrovato bronzi e ceramiche di produzione greca.

Nel V secolo a.C. le colonie greche dell’Asia Minore entrarono in conflitto con l’Impero persiano, che voleva sottometterle. Atene e le altre pòleis si schierarono in loro difesa. Pertanto scoppiarono due successive guerre: entrambe furono vinte dalle pòleis alleate contro i Persiani.

Atene, come altre pòleis, possedeva una potente flotta di navi da guerra. La «regina» della flotta era la trireme, nave molto veloce, con tre ordini di remi per ogni lato. L’equipaggio era composto da circa 200 uomini, di cui 170 erano rematori.