FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4

Gli Appennini - Dove si estendono gli Appennini? - Quali sono le caratteristiche degli Appennini? Gli Appennini sono una catena lunga 1 350 chilometri che percorre tutta la penisola, dal Colle di Cadibona fino alla Sicilia. Nella penisola separano il territorio in due versanti: adriatico e ionico, a est, e tirrenico, a ovest. La catena continua poi in Sicilia con l’Appennino Siculo. Le cime, meno elevate e più arrotondate di quelle alpine, non arrivano quasi mai a toccare i 3 000 metri di altezza e sono prive di ghiacciai. I monti del sistema appenninico sono formati per la maggior parte da rocce argillose e friabili: quindi il suolo è arido, esposto al rischio di frane e smottamenti e a una continua erosione. Gli Appennini sono divisi in tre parti: Appennino Settentrionale, Centrale e Meridionale. I monti della Sardegna non fanno parte né delle Alpi né degli Appennini. OSSERVO LA CARTA Osserva la carta degli Appennini, poi rispondi e completa la tabella. • Qual è la cima più alta degli Appennini? • Quale altezza raggiunge? • Qual è la cima più alta di ogni settore? Appennino Settentrionale ............................................... (............ m) Appennino Centrale ............................................... (............ m) Appennino Meridionale ............................................... (............ m) Suoli diversi Sul terreno argilloso e impermeabile l’acqua, quando piove, scivola via asportando la terra. In questo modo scava dei solchi che con il tempo si allargano fino a diventare dei canaloni profondi: i calanchi. Le Alpi Apuane fanno parte degli Appennini anche se il nome potrebbe trarre in inganno. Si trova qui il più grande giacimento di marmo del mondo. I marmi delle Apuane sono molto pregiati, soprattutto quello bianco, utilizzato anche dal celebre scultore Michelangelo per le sue opere. I vulcani, montagne specialiNell’Appennino si trovano diversi vulcani, che si riconoscono per la caratteristica forma a cono. Alcuni sono attivi, come l’Etna (nella foto), in Sicilia, e lo Stromboli, nell’isola omonima; altri sono spenti, cioè hanno cessato la loro attività, come il Monte Amiata, in Toscana, e i Monti Sabatini, nel Lazio. Il Vesuvio, in Campania, e Vulcano, sull’isola omonima, sono quiescenti, cioè non eruttano da molto tempo. OSSERVO LA CARTA Osserva la carta dei vulcani e rispondi. • Su quale catena montuosa si trovano i vulcani italiani? Alpi. Appennini. • In quale parte dell’Italia si trovano i vulcani attivi? Settentrionale. Centrale. Meridionale. Concetti CHIAVE Gli Appennini percorrono l’Italia da nord a sud per circa 1 350 chilometri. Hanno cime più arrotondate e meno elevate di quelle alpine. Sono formati principalmente da rocce argillose e friabili. Negli Appennini si trovano diversi vulcani. I calanchi nell’Appennino Settentrionale. Il massiccio del Gran Sasso.

Gli Appennini

- Dove si estendono gli Appennini?
- Quali sono le caratteristiche degli Appennini?

Gli Appennini sono una catena lunga 1 350 chilometri che percorre tutta la penisola, dal Colle di Cadibona fino alla Sicilia. Nella penisola separano il territorio in due versanti: adriatico e ionico, a est, e tirrenico, a ovest. La catena continua poi in Sicilia con l’Appennino Siculo. Le cime, meno elevate e più arrotondate di quelle alpine, non arrivano quasi mai a toccare i 3 000 metri di altezza e sono prive di ghiacciai. I monti del sistema appenninico sono formati per la maggior parte da rocce argillose e friabili: quindi il suolo è arido, esposto al rischio di frane e smottamenti e a una continua erosione. Gli Appennini sono divisi in tre parti: Appennino Settentrionale, Centrale e Meridionale. I monti della Sardegna non fanno parte né delle Alpi né degli Appennini.

OSSERVO LA CARTA

Osserva la carta degli Appennini, poi rispondi e completa la tabella.
• Qual è la cima più alta degli Appennini?
• Quale altezza raggiunge?
• Qual è la cima più alta di ogni settore?

Appennino Settentrionale
............................................... (............ m)
Appennino Centrale
............................................... (............ m)
Appennino Meridionale
............................................... (............ m)

Suoli diversi

Sul terreno argilloso e impermeabile l’acqua, quando piove, scivola via asportando la terra. In questo modo scava dei solchi che con il tempo si allargano fino a diventare dei canaloni profondi: i calanchi. Le Alpi Apuane fanno parte degli Appennini anche se il nome potrebbe trarre in inganno. Si trova qui il più grande giacimento di marmo del mondo. I marmi delle Apuane sono molto pregiati, soprattutto quello bianco, utilizzato anche dal celebre scultore Michelangelo per le sue opere.

I vulcani, montagne speciali

Nell’Appennino si trovano diversi vulcani, che si riconoscono per la caratteristica forma a cono. Alcuni sono attivi, come l’Etna (nella foto), in Sicilia, e lo Stromboli, nell’isola omonima; altri sono spenti, cioè hanno cessato la loro attività, come il Monte Amiata, in Toscana, e i Monti Sabatini, nel Lazio. Il Vesuvio, in Campania, e Vulcano, sull’isola omonima, sono quiescenti, cioè non eruttano da molto tempo.

OSSERVO LA CARTA

Osserva la carta dei vulcani e rispondi.
• Su quale catena montuosa si trovano i vulcani italiani?
Alpi. 
Appennini.

• In quale parte dell’Italia si trovano i vulcani attivi?
Settentrionale. 
Centrale. 
Meridionale.


Concetti CHIAVE

Gli Appennini percorrono l’Italia da nord a sud per circa 1 350 chilometri.

Hanno cime più arrotondate e meno elevate di quelle alpine. Sono formati principalmente da rocce argillose e friabili.

Negli Appennini si trovano diversi vulcani.