NEL MONDO DEI VIVENTI

Nel mondo dei viventi Tutti gli esseri viventi nascono, respirano, si nutrono, crescono, si riproducono e muoiono, cioè compiono un ciclo vitale: questa è la caratteristica più importante che distingue i viventi dai non viventi, ma ne esistono anche altre.I viventi sono sensibili: reagiscono agli stimoli dell’ambiente, come luce, calore, rumore, e agli stimoli interni, come fame e sonno. I viventi sono capaci di muoversi da soli: quando salti o corri utilizzi le tue forze, non hai bisogno che qualcuno o qualcosa ti sposti; anche le piante compiono dei movimenti, senza però spostarsi dal punto in cui crescono.I viventi, inoltre, sono formati da parti diverse che collaborano per far funzionare l’intero organismo.- Gli animali si muovono in tanti modi diversi: saltano, strisciano, camminano, nuotano, volano. Quali parti del loro corpo rendono possibile il movimento?- Ci sono piante con fiori e piante senza fiori, fili d’erba e alberi, piante acquatiche e terrestri: nascono tutte da un seme?- I granchi non vivono nei boschi e i cactus non crescono tra i ghiacci polari.Perché ogni vivente non può vivere in qualsiasi ambiente?- Ogni ambiente terrestre è popolato da piante e animali ed è caratterizzato dalla presenza di elementi non viventi, come l’acqua e l'aria.Che rapporti ci sono tra gli animali e le piante che vivono nello stesso ambiente?E tra viventi e non viventi?Cellule e organismiGli scienziati hanno scoperto che i viventi sono formati da cellule, minuscole particelle viventi.Esistono organismi formati da una sola cellula (unicellulari) e organismi formati da miliardi di cellule (pluricellulari). Gli organismi piccolissimi, invisibili a occhio nudo, si chiamano microrganismi. Le parole delle SCIENZE La parola organismo indica un essere dotato di vita. Essere vivente e organismo sono sinonimi. - Come uno scienziato, formula le tue ipotesi per rispondere alle domande.Scrivile qui, poi verificale al termine di questa parte del libro.••••

Nel mondo dei viventi

Tutti gli esseri viventi nascono, respirano, si nutrono, crescono, si riproducono e muoiono, cioè compiono un ciclo vitale: questa è la caratteristica più importante che distingue i viventi dai non viventi, ma ne esistono anche altre.
I viventi sono sensibili: reagiscono agli stimoli dell’ambiente, come luce, calore, rumore, e agli stimoli interni, come fame e sonno. I viventi sono capaci di muoversi da soli: quando salti o corri utilizzi le tue forze, non hai bisogno che qualcuno o qualcosa ti sposti; anche le piante compiono dei movimenti, senza però spostarsi dal punto in cui crescono.
I viventi, inoltre, sono formati da parti diverse che collaborano per far funzionare l’intero organismo.

- Gli animali si muovono in tanti modi diversi: saltano, strisciano, camminano, nuotano, volano. Quali parti del loro corpo rendono possibile il movimento?

- Ci sono piante con fiori e piante senza fiori, fili d’erba e alberi, piante acquatiche e terrestri: nascono tutte da un seme?

- I granchi non vivono nei boschi e i cactus non crescono tra i ghiacci polari.
Perché ogni vivente non può vivere in qualsiasi ambiente?

- Ogni ambiente terrestre è popolato da piante e animali ed è caratterizzato dalla presenza di elementi non viventi, come l’acqua e l'aria.
Che rapporti ci sono tra gli animali e le piante che vivono nello stesso ambiente?
E tra viventi e non viventi?

Cellule e organismi

Gli scienziati hanno scoperto che i viventi sono formati da cellule, minuscole particelle viventi.
Esistono organismi formati da una sola cellula (unicellulari) e organismi formati da miliardi di cellule (pluricellulari). Gli organismi piccolissimi, invisibili a occhio nudo, si chiamano microrganismi.