FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4

Gli invertebrati - Quanti tipi di invertebrati esistono? - In quali ambienti vivono? Gli invertebrati vivono in tutti gli ambienti e sono suddivisi in sei gruppi. PORIFERI Sono i più semplici tra tutti gli animali pluricellulari. Hanno il corpo a forma di sacco con l’apertura rivolta verso l’alto e le pareti attraversate da tanti piccoli fori, nei quali passa l’acqua che porta il nutrimento alle cellule. Non hanno muscoli, quindi non possono muoversi da soli: vivono nel mare, attaccati alle rocce o sui fondali. Sono comunemente chiamati spugne. CELENTERATI Tra i celenterati ci sono animali marini di aspetto diverso: le meduse hanno il corpo a forma di ombrello, dal quale partono dei tentacoli che rilasciano una sostanza irritante. I polipi dei coralli sono piccolissimi e vivono dentro gusci simili ad «alberelli», di diverse forme e colori. L’anemone di mare, chiamato anche attinia, vive ancorato ai fondali e possiede una «corona» di tentacoli che lo fanno assomigliare a un fiore. MOLLUSCHI I molluschi vivono sia sulla terraferma sia nell’acqua. Le chiocciole, le vongole, le cozze e le ostriche hanno il corpo molle protetto da una conchiglia; le seppie e i calamari hanno una placca rigida all’interno, i polpi non hanno alcuna protezione. Il corpo dei molluschi è formato dal capo, dal tronco e dal piede. Quest’ultimo è un organo muscolare che sostiene il corpo e consente ai molluschi di muoversi. ANELLIDI Gli anellidi sono vermi cilindrici e hanno il corpo suddiviso in tanti piccoli anelli uniti tra loro che, allungandosi e distendendosi, permettono all’animale di muoversi. Respirano attraverso la pelle ed essendo lunghi e stretti possono assorbire una buona quantità di ossigeno. La specie più nota è il lombrico, che vive nel terreno. ECHINODERMI Gli echinodermi vivono nel mare, hanno il corpo ricoperto da piccole placche o spine e possono avere diverse forme (stella, ruota, sfera). Alcuni sono ancorati ai fondali, altri strisciano grazie a piccolissime appendici munite di ventosa. Sono costituiti da cinque parti, disposte intorno al centro come i raggi di una ruota. Gli echinodermi più conosciuti sono la stella e il riccio di mare. ARTROPODI È il gruppo più numeroso e più diffuso sulla Terra. Il corpo degli artropodi è caratterizzato da un rivestimento duro, l’esoscheletro (scheletro esterno), ed è suddiviso in segmenti muniti di appendici articolate (zampe, antenne, pungiglioni, mandibole). Il numero di zampe varia. I crostacei, come il gambero, hanno cinque paia di zampe e due paia di antenne. Gli aracnidi, come i ragni e gli scorpioni, hanno otto zampe. Gli insetti, come la formica e la libellula, hanno sei zampe. I miriapodi, come i millepiedi, hanno molte paia di zampe. COMPRENDO E SPIEGO Con l’aiuto del testo descrivi le caratteristiche generali di ciascun gruppo di invertebrati: ecco alcune domande guida che possono aiutarti. • Dove vivono gli animali che appartengono al gruppo? • All’interno del gruppo gli animali presentano caratteristiche comuni? Quali? • All’interno del gruppo gli animali presentano caratteristiche diverse? Quali? • Quali animali per esempio appartengono al gruppo? Concetti CHIAVE - Gli invertebrati sono divisi in sei gruppi: poriferi (per esempio la spugna), celenterati (per esempio la medusa), anellidi (come il lombrico), molluschi (per esempio il polpo), echinodermi (come la stella marina) artropodi (come il gambero, il ragno e la formica). - Gli invertebrati vivono in tutti gli ambienti della Terra: nell’acqua, sul suolo, nel terreno, nell’aria. SPUGNA ANEMONE POLPO LOMBRICO STELLA MARINA MILLEPIEDI

Gli invertebrati

- Quanti tipi di invertebrati esistono?
- In quali ambienti vivono?

Gli invertebrati vivono in tutti gli ambienti e sono suddivisi in sei gruppi.

PORIFERI
Sono i più semplici tra tutti gli animali pluricellulari.
Hanno il corpo a forma di sacco con l’apertura rivolta verso l’alto e le pareti attraversate da tanti piccoli fori, nei quali passa l’acqua che porta il nutrimento alle cellule. Non hanno muscoli, quindi non possono muoversi da soli: vivono nel mare, attaccati alle rocce o sui fondali. Sono comunemente chiamati spugne.

CELENTERATI
Tra i celenterati ci sono animali marini di aspetto diverso: le meduse hanno il corpo a forma di ombrello, dal quale partono dei tentacoli che rilasciano una sostanza irritante. I polipi dei coralli sono piccolissimi e vivono dentro gusci simili ad «alberelli», di diverse forme e colori.
L’anemone di mare, chiamato anche attinia, vive ancorato ai fondali e possiede una «corona» di tentacoli che lo fanno assomigliare a un fiore.

MOLLUSCHI
I molluschi vivono sia sulla terraferma sia nell’acqua.
Le chiocciole, le vongole, le cozze e le ostriche hanno il corpo molle protetto da una conchiglia; le seppie e i calamari hanno una placca rigida all’interno, i polpi non hanno alcuna protezione.
Il corpo dei molluschi è formato dal capo, dal tronco e dal piede. Quest’ultimo è un organo muscolare che sostiene il corpo e consente ai molluschi di muoversi.

ANELLIDI
Gli anellidi sono vermi cilindrici e hanno il corpo suddiviso in tanti piccoli anelli uniti tra loro che, allungandosi e distendendosi, permettono all’animale di muoversi. Respirano attraverso la pelle ed essendo lunghi e stretti possono assorbire una buona quantità di ossigeno. La specie più nota è il lombrico, che vive nel terreno.

ECHINODERMI
Gli echinodermi vivono nel mare, hanno il corpo ricoperto da piccole placche o spine e possono avere diverse forme (stella, ruota, sfera). Alcuni sono ancorati ai fondali, altri strisciano grazie a piccolissime appendici munite di ventosa. Sono costituiti da cinque parti, disposte intorno al centro come i raggi di una ruota. Gli echinodermi più conosciuti sono la stella e il riccio di mare.

ARTROPODI
È il gruppo più numeroso e più diffuso sulla Terra. Il corpo degli artropodi è caratterizzato da un rivestimento duro, l’esoscheletro (scheletro esterno), ed è suddiviso in segmenti muniti di appendici articolate (zampe, antenne, pungiglioni, mandibole).
Il numero di zampe varia. I crostacei, come il gambero, hanno cinque paia di zampe e due paia di antenne. Gli aracnidi, come i ragni e gli scorpioni, hanno otto zampe.
Gli insetti, come la formica e la libellula, hanno sei zampe.
I miriapodi, come i millepiedi, hanno molte paia di zampe.

COMPRENDO E SPIEGO

Con l’aiuto del testo descrivi le caratteristiche generali di ciascun gruppo di invertebrati: ecco alcune domande guida che possono aiutarti.
• Dove vivono gli animali che appartengono al gruppo?
• All’interno del gruppo gli animali presentano caratteristiche comuni? Quali?
• All’interno del gruppo gli animali presentano caratteristiche diverse? Quali?
• Quali animali per esempio appartengono al gruppo?


Concetti CHIAVE

- Gli invertebrati sono divisi in sei gruppi:
poriferi (per esempio la spugna),
celenterati (per esempio la medusa),
anellidi (come il lombrico),
molluschi (per esempio il polpo),
echinodermi (come la stella marina)
artropodi (come il gambero, il ragno e la formica).

- Gli invertebrati vivono in tutti gli ambienti della Terra: nell’acqua, sul suolo, nel terreno, nell’aria.