FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4

Una grande risorsa: il Nilo «Lode a te, o Nilo, che dai la vita all’Egitto»: così diceva un antico inno egizio.Il Nilo, infatti, assicurava il nutrimento (e quindi la vita) alle popolazioni che abitavano lungo le sue sponde, perché rendeva fertile la terra. Scopriamo in che modo.Ogni anno le acque del fiume straripavano; quando si ritiravano lasciavano sulla terra il limo, un fango nero e ricco di sali minerali che rendeva le terre molto fertili e quindi coltivabili.I contadini impararono a costruire canali, in modo che l’acqua delle piene raggiungesse anche i campi più lontani, e vasche di raccolta delle acque da utilizzare nei periodi più asciutti. Costruirono poi argini e chiuse per regolare le piene del fiume e bonificarono la zona paludosa del delta.Il Nilo era anche una comoda via di comunicazione: il fiume infatti era navigabile e facilitava i contatti tra le popolazioni della regione. OSSERVO LA CARTA Osserva la carta e l’illustrazione sopra, poi indica con una X la risposta.• Il Basso Egitto si trova: a sud. a nord.• L’Alto Egitto si trova: a sud. a nord.• Il Nilo scorre: verso sud. verso nord. COMPRENDO E SPIEGO «Lode a te, o Nilo, che dai la vita all’Egitto»: che cosa significa che il Nilo “dà la vita” all’Egitto?Spiegalo a voce con parole tue. RICORDO E COMPLETO Il fiume era molto importante anche per altre civiltà che hai già studiato. Perché?Usa le parole elencate per completare il testo.comunicazione • pesci • irrigare• L’acqua del fiume permetteva di ............................................................. i campi e rendeva la terra fertile.• Il fiume forniva cibo perché era ricco di ...........................................• Il fiume era navigabile e perciò costituiva una comoda via di .......................................................... Concetti CHIAVE La civiltà egizia si sviluppò in Egitto, nel nord dell’Africa, nel 3500 a.C. e durò più di tremila anni.L’Egitto era attraversato dal fiume Nilo: lungo le sue rive la terra era fertile, perché durante le inondazioni si depositava sul terreno il limo, un fango ricco di sali minerali.Per gli Egizi il fiume era importante perché permetteva di praticare l’agricoltura e la pesca ed era una via di comunicazione. Lungo le rive del Nilo cresce il papiro. Le parole della STORIA Bonificare vuol dire prosciugare un terreno paludoso e renderlo coltivabile.

Una grande risorsa: il Nilo

«Lode a te, o Nilo, che dai la vita all’Egitto»: così diceva un antico inno egizio.
Il Nilo, infatti, assicurava il nutrimento (e quindi la vita) alle popolazioni che abitavano lungo le sue sponde, perché rendeva fertile la terra. Scopriamo in che modo.
Ogni anno le acque del fiume straripavano; quando si ritiravano lasciavano sulla terra il limo, un fango nero e ricco di sali minerali che rendeva le terre molto fertili e quindi coltivabili.
I contadini impararono a costruire canali, in modo che l’acqua delle piene raggiungesse anche i campi più lontani, e vasche di raccolta delle acque da utilizzare nei periodi più asciutti. Costruirono poi argini e chiuse per regolare le piene del fiume e bonificarono la zona paludosa del delta.
Il Nilo era anche una comoda via di comunicazione: il fiume infatti era navigabile e facilitava i contatti tra le popolazioni della regione.

OSSERVO LA CARTA

Osserva la carta e l’illustrazione sopra, poi indica con una X la risposta.
• Il Basso Egitto si trova: a sud. a nord.
• L’Alto Egitto si trova: a sud. a nord.
• Il Nilo scorre: verso sud. verso nord.

COMPRENDO E SPIEGO

«Lode a te, o Nilo, che dai la vita all’Egitto»: che cosa significa che il Nilo “dà la vita” all’Egitto?
Spiegalo a voce con parole tue.

RICORDO E COMPLETO

Il fiume era molto importante anche per altre civiltà che hai già studiato. Perché?
Usa le parole elencate per completare il testo.
comunicazione • pesci • irrigare
• L’acqua del fiume permetteva di ............................................................. i campi e rendeva la terra fertile.
• Il fiume forniva cibo perché era ricco di ...........................................
• Il fiume era navigabile e perciò costituiva una comoda via di ..........................................................


Concetti CHIAVE

La civiltà egizia si sviluppò in Egitto, nel nord dell’Africa, nel 3500 a.C. e durò più di tremila anni.

L’Egitto era attraversato dal fiume Nilo: lungo le sue rive la terra era fertile, perché durante le inondazioni si depositava sul terreno il limo, un fango ricco di sali minerali.

Per gli Egizi il fiume era importante perché permetteva di praticare l’agricoltura e la pesca ed era una via di comunicazione.