FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4

Concetti CHIAVELa civiltà egizia DOVEL’Egitto si trova in Nord Africa.È attraversato dal fiume Nilo.Solo la fascia di territorio lungo le rive è coltivabile; attorno c’è il deserto.QUANDOLa civiltà egizia si sviluppò a partire dal 3500 a.C. e finì nel 30 a.C.IL NILOOgni anno il Nilo inondava le terre lungo le rive e vi lasciava un fango fertile, il limo.Gli Egizi costruirono canali per irrigare i campi e bacini di raccolta per avere riserve d’acqua quando il fiume si ritirava.LE ATTIVITÀGli Egizi praticavano soprattutto l’agricoltura, ma anche l’allevamento, la caccia e la pesca. Erano anche mercanti, navigatori e abili artigiani.LA SOCIETÀLa società era organizzata come una piramide. In cima c’era il faraone, che comandava ogni cosa. Seguivano nobili, sacerdoti, funzionari, scribi e soldati. Poi c’erano mercanti e artigiani; più in basso i contadini e i servi; infine gli schiavi.LE CONOSCENZEGli Egizi usavano la scrittura geroglifica, che solo gli scribi conoscevano. Avevano conoscenze avanzate in matematica, astronomia e medicina. Realizzarono grandiose costruzioni in pietra, come i templi e le piramidi.LA CURA DELLA PERSONAGli Egizi avevano una grande cura della propria persona: usavano specchi e pettini, creme per il corpo e profumi. Tutti si truccavano, anche gli uomini e i bambini.I ricchi indossavano gioielli.LA RELIGIONE E IL CULTO DEI MORTIGli Egizi adoravano molti dèi e credevano nella vita dopo la morte.Nelle piramidi venivano posti i corpi imbalsamati dei faraoni. Vicino ai sarcofagi c’era il loro corredo funebre, cioè gli oggetti che, secondo gli Egizi, dovevano servire ai defunti nel Regno dei Morti. La mappa della CIVILTÀ EGIZIACompleta la mappa con le parole elencate.scrittura • politeisti • piramidi • commercio • matematica • 3500 a.C. • faraone • papiro • sacerdoti • agricoltura

Concetti CHIAVE

La civiltà egizia

DOVE
L’Egitto si trova in Nord Africa.
È attraversato dal fiume Nilo.
Solo la fascia di territorio lungo le rive è coltivabile; attorno c’è il deserto.

QUANDO
La civiltà egizia si sviluppò a partire dal 3500 a.C. e finì nel 30 a.C.

IL NILO
Ogni anno il Nilo inondava le terre lungo le rive e vi lasciava un fango fertile, il limo.
Gli Egizi costruirono canali per irrigare i campi e bacini di raccolta per avere riserve d’acqua quando il fiume si ritirava.

LE ATTIVITÀ
Gli Egizi praticavano soprattutto l’agricoltura, ma anche l’allevamento, la caccia e la pesca. Erano anche mercanti, navigatori e abili artigiani.

LA SOCIETÀ
La società era organizzata come una piramide. In cima c’era il faraone, che comandava ogni cosa. Seguivano nobili, sacerdoti, funzionari, scribi e soldati. Poi c’erano mercanti e artigiani; più in basso i contadini e i servi; infine gli schiavi.

LE CONOSCENZE
Gli Egizi usavano la scrittura geroglifica, che solo gli scribi conoscevano. Avevano conoscenze avanzate in matematica, astronomia e medicina. Realizzarono grandiose costruzioni in pietra, come i templi e le piramidi.

LA CURA DELLA PERSONA
Gli Egizi avevano una grande cura della propria persona: usavano specchi e pettini, creme per il corpo e profumi. Tutti si truccavano, anche gli uomini e i bambini.
I ricchi indossavano gioielli.

LA RELIGIONE E IL CULTO DEI MORTI
Gli Egizi adoravano molti dèi e credevano nella vita dopo la morte.
Nelle piramidi venivano posti i corpi imbalsamati dei faraoni. Vicino ai sarcofagi c’era il loro corredo funebre, cioè gli oggetti che, secondo gli Egizi, dovevano servire ai defunti nel Regno dei Morti.

La mappa della CIVILTÀ EGIZIA

Completa la mappa con le parole elencate.
scrittura • politeisti • piramidi • commercio • matematica • 3500 a.C. • faraone • papiro • sacerdoti • agricoltura