LE CIVILTÀ DEL MEDITERRANEO

Le civiltà del Mediterraneo- Quali popolazioni vivevano sulle coste del Mar Mediterraneo?- Dove si svilupparono le grandi civiltà del mare?- Si svilupparono prima, dopo o contemporaneamente a quelle della vicina Mesopotamia? OSSERVO LA LINEA DEL TEMPO Confronta le linee del tempo con quelle della Mesopotamia e dell’Egitto di pagina 13, poi rispondi alla domanda posta all’inizio completando la frase.Le civiltà dei mari furono per lunghi periodi .................................................... a quelle della Mesopotamia e dell’Egitto. Esse ebbero degli scambi e si influenzarono reciprocamente. OSSERVO LA CARTA Quale elemento naturale caratterizza le zone colorate?Riconosci l’Italia? Quale elemento naturale la collega alle zone colorate?Le zone colorate sono vicine o lontane dall’Egitto e dalla Mesopotamia?Cerca sulla carta i popoli nominati nel testo. Mediterraneo significa «in mezzo alle terre»; questo, infatti, è un mare quasi chiuso, circondato dalla terraferma: l’ideale per favorire gli scambi tra gli abitanti delle coste!Mentre le civiltà dei fiumi erano al culmine del loro splendore, sul Mar Mediterraneo si svilupparono, a partire dal 2500 a.C., civiltà completamente diverse: sono quelle dei Cretesi, dei Micenei e dei Fenici. Questi abitanti del mare divennero soprattutto navigatori e commercianti, diffondendo in tutto il mondo antico nuove, importanti conoscenze.Vicino ai Fenici vivevano gli Ebrei. Anch’essi si spostarono molto ma non erano navigatori. Una caratteristica li rendeva unici: furono il solo popolo dell’antichità ad avere una religione monoteista.



Le civiltà del Mediterraneo

- Quali popolazioni vivevano sulle coste del Mar Mediterraneo?
- Dove si svilupparono le grandi civiltà del mare?
- Si svilupparono prima, dopo o contemporaneamente a quelle della vicina Mesopotamia?




OSSERVO LA LINEA DEL TEMPO

Confronta le linee del tempo con quelle della Mesopotamia e dell’Egitto di pagina 13, poi rispondi alla domanda posta all’inizio completando la frase.
Le civiltà dei mari furono per lunghi periodi .................................................... a quelle della Mesopotamia e dell’Egitto. Esse ebbero degli scambi e si influenzarono reciprocamente.

Mediterraneo significa «in mezzo alle terre»; questo, infatti, è un mare quasi chiuso, circondato dalla terraferma: l’ideale per favorire gli scambi tra gli abitanti delle coste!
Mentre le civiltà dei fiumi erano al culmine del loro splendore, sul Mar Mediterraneo si svilupparono, a partire dal 2500 a.C., civiltà completamente diverse: sono quelle dei Cretesi, dei Micenei e dei Fenici. Questi abitanti del mare divennero soprattutto navigatori e commercianti, diffondendo in tutto il mondo antico nuove, importanti conoscenze.
Vicino ai Fenici vivevano gli Ebrei. Anch’essi si spostarono molto ma non erano navigatori. Una caratteristica li rendeva unici: furono il solo popolo dell’antichità ad avere una religione monoteista.