FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4

QUADERNO pagina 111 L ARIA I fenomeni atmosferici La pressione atmosferica non è sempre e dovunque uguale: la pressione è maggiore al livello del mare e minore in alta montagna, perché è minore lo strato d aria sovrastante; la pressione è maggiore dove l aria è fredda e minore dove l aria è calda, perché l aria calda è dilatata e quindi più leggera di quella fredda. Queste differenze di pressione sono all origine di numerosi fenomeni atmosferici, come i venti. Anche la formazione delle nuvole e le precipitazioni (pioggia, neve, grandine) sono strettamente legate alle variazioni di pressione. Osserva il disegno. I movimenti di masse d aria calda e fredda costituiscono i venti. Dove c è bassa pressione, l aria calda sale. 1 3 4 2 1 2 Quando incontra gli strati più freddi dell atmosfera, l umidità portata dall aria calda si condensa: si generano così le nuvole. 3 Quando l umidità supera un certo limite, le nuvole cominciano a cederla sotto forma di pioggia. 4 La pioggia si trasforma in neve o grandine se la temperatura è sotto gli 0 °C. Concetti C H I AVE R I FLETTO E S P I E G O Quali di queste caratteristiche dell aria determinano la formazione dei fenomeni atmosferici? Puoi indicare più scelte con X . L aria è un miscuglio di gas. L aria che circonda la Terra determina la pressione atmosferica. L aria è elastica. L aria calda sale. L atmosfera è formata da cinque strati. Solo nella troposfera, lo strato più vicino alla superficie terrestre, l aria è respirabile. L atmosfera pesa. Il suo peso su ogni centimetro quadrato di superficie si chiama pressione atmosferica. I fenomeni atmosferici sono il vento e le precipitazioni. Entrambi sono legati alle variazioni di pressione. SCIENZE 319
FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 4