FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE QUADERNO OPERATIVO STORIA E GEOGRAFIA 4

QUADERNO OPERATIVO Usanze babilonesi I Babilonesi vestono una tunica di lino lunga fino ai piedi, sopra di essa pongono una sopravveste di lana e la clamide, un bianco e corto mantello. Portano anche calzoni di forma strana. Ai piedi calzano una specie di pantofole. Hanno cura dei loro lunghi capelli, ornano il capo con una tiara e si cospargono il corpo di profumati unguenti. Tutti gli uomini portano l’anello con il sigillo (disegno in rilievo che si imprimeva nell’argilla fresca) e un bastone che mostra in cima una figura scolpita che rappresenta una rosa, un giglio, un’aquila o qualche altra figura simile. Mangiano molti pesci seccati al sole: li triturano col pestello nei mortai e ne fanno una specie di farinata oppure li impastano e li cuociono come pane. Adatt. da Erodoto, Storie 1 La clamide (riga 3) è descritta come: A. una sopravveste di forma strana. B. una specie di sciarpa di lana. C. un mantello corto. D. una tunica di lana. 2 I Babilonesi ritenevano la cura del corpo: A. inutile. B. dannosa. C. importante. D. una debolezza. 3 Gli unguenti (riga 7) sono: A. balsami profumati. B. polveri che allontanano gli insetti. C. ornamenti per i capelli. D. impasti di argilla fresca. 4 I sigilli babilonesi erano: A. in cima ai bastoni. B. sugli anelli. C. ciondoli. D. ornamenti per il capo. 5 Nell’alimentazione dei Babilonesi c’era: A. carne seccata al sole. B. pesce seccato al sole. C. formaggio. D. salumi. 6 Nel testo non si parla di: A. gioielli. B. alimentazione. C. passatempi. D. indumenti.

QUADERNO OPERATIVO

Usanze babilonesi

I Babilonesi vestono una tunica di lino lunga fino ai piedi, sopra di essa pongono una sopravveste di lana e la clamide, un bianco e corto mantello.
Portano anche calzoni di forma strana. Ai piedi calzano una specie di pantofole. Hanno cura dei loro lunghi capelli, ornano il capo con una tiara e si cospargono il corpo di profumati unguenti. Tutti gli uomini portano l’anello con il sigillo (disegno in rilievo che si imprimeva nell’argilla fresca) e un bastone che mostra in cima una figura scolpita che rappresenta una rosa, un giglio, un’aquila o qualche altra figura simile.
Mangiano molti pesci seccati al sole: li triturano col pestello nei mortai e ne fanno una specie di farinata oppure li impastano e li cuociono come pane.
Adatt. da Erodoto, Storie

1 La clamide (riga 3) è descritta come:
A. una sopravveste di forma strana.
B. una specie di sciarpa di lana.
C. un mantello corto.
D. una tunica di lana.

2 I Babilonesi ritenevano la cura del corpo:
A. inutile.
B. dannosa.
C. importante.
D. una debolezza.

3 Gli unguenti (riga 7) sono:
A. balsami profumati.
B. polveri che allontanano gli insetti.
C. ornamenti per i capelli.
D. impasti di argilla fresca.

4 I sigilli babilonesi erano:
A. in cima ai bastoni.
B. sugli anelli.
C. ciondoli.
D. ornamenti per il capo.

5 Nell’alimentazione dei Babilonesi c’era:
A. carne seccata al sole.
B. pesce seccato al sole.
C. formaggio.
D. salumi.

6 Nel testo non si parla di:
A. gioielli.
B. alimentazione.
C. passatempi.
D. indumenti.