LE CIVILTÀ CINESE E DELL’INDO

QUADERNO OPERATIVO La seta cinese: tra leggenda e storia In Cina l’allevamento del baco da seta ha origini lontanissime. La leggenda narra che un’imperatrice cinese aveva insegnato al suo popolo ad allevare il baco da seta e a ricavare il prezioso filo dal bozzolo. Pieno di gratitudine per questo grande dono, il popolo la divinizzò e l’adorò come la «dea della seta». Secondo uno storico cinese, invece, già nel 2900 a.C. la seta era prodotta e utilizzata soprattutto per fare le corde del liuto. L’usanza di allevare il baco da seta era tenuta in grande considerazione presso la corte imperiale e si diffuse in tutto il popolo. I Cinesi erano gelosissimi di questa loro tradizione e cercarono sempre di non farla conoscere agli altri popoli antichi. Tuttavia, nel quarto secolo a.C., una principessa andò in sposa al re del Kothan (una regione a est della Cina) e, siccome non voleva rinunciare a quel pregiato tessuto, portò con sé le uova del prezioso insetto, nascondendole tra i capelli. Fu così che l’allevamento del baco da seta si diffuse anche in India e in Giappone. 1 Seleziona con due diversi colori le parti del testo che si riferiscono alla leggenda e quelli che si riferiscono a eventi storici. Ci sono elementi comuni? Scrivili qui. I Cinesi scrivevano anche su strisce di seta. Gli ideogrammi venivano dipinti con estrema cura e precisione dall’alto al basso e da destra a sinistra. I liuti cinesi avevano le corde di seta.

QUADERNO OPERATIVO

La seta cinese: tra leggenda e storia

In Cina l’allevamento del baco da seta ha origini lontanissime. La leggenda narra che un’imperatrice cinese aveva insegnato al suo popolo ad allevare il baco da seta e a ricavare il prezioso filo dal bozzolo. Pieno di gratitudine per questo grande dono, il popolo la divinizzò e l’adorò come la «dea della seta». Secondo uno storico cinese, invece, già nel 2900 a.C. la seta era prodotta e utilizzata soprattutto per fare le corde del liuto. L’usanza di allevare il baco da seta era tenuta in grande considerazione presso la corte imperiale e si diffuse in tutto il popolo. I Cinesi erano gelosissimi di questa loro tradizione e cercarono sempre di non farla conoscere agli altri popoli antichi. Tuttavia, nel quarto secolo a.C., una principessa andò in sposa al re del Kothan (una regione a est della Cina) e, siccome non voleva rinunciare a quel pregiato tessuto, portò con sé le uova del prezioso insetto, nascondendole tra i capelli. Fu così che l’allevamento del baco da seta si diffuse anche in India e in Giappone.


1 Seleziona con due diversi colori le parti del testo che si riferiscono alla leggenda e quelli che si riferiscono a eventi storici.
Ci sono elementi comuni? Scrivili qui.







I Cinesi scrivevano anche su strisce di seta. Gli ideogrammi venivano dipinti con estrema cura e precisione dall’alto al basso e da destra a sinistra.