FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE QUADERNO OPERATIVO STORIA E GEOGRAFIA 4

QUADERNO OPERATIVO I primi esploratori della storia I Fenici furono i primi ad avventurarsi al di fuori del Mar Mediterraneo. Lo storico Erodoto racconta che dei marinai fenici, su richiesta del faraone Nechao, verso la fine del VII secolo a.C. partirono dal Mar Rosso e circumnavigarono l’Africa, cioè le navigarono attorno per tutto il suo perimetro. Nel IV secolo a.C. il cartaginese Annone oltrepassò le colonne d’Ercole (l’attuale stretto di Gibilterra) e si diresse a sud, giungendo fino al Golfo di Guinea. Nello stesso secolo un altro marinaio cartaginese di nome Imilcone si diresse verso nord e raggiunse la Gran Bretagna. Queste straordinarie imprese furono possibili perché i Fenici avevano una grande competenza nel costruire le navi e nell’arte della navigazione. Le loro navi erano agili, veloci, robuste e attrezzate con le migliori tecnologie della loro epoca. Per questo i Fenici osarono affrontare il mare aperto anziché limitarsi a navigare lungo le coste, come si era sempre fatto fino ad allora. 1 Ripassa le rotte descritte nel testo con i colori della legenda. Viaggio di circumnavigazione dell’Africa Viaggio di Annone Viaggio di Imilcone 2 Completa il testo. Un’informazione di questo testo ti fa capire che i Fenici ebbero contatti con un altro popolo antico che già conosci: gli ......................................... Cartagine si trovava sulle coste dell’Africa ma era una ....................................... fenicia.

QUADERNO OPERATIVO

I primi esploratori della storia

I Fenici furono i primi ad avventurarsi al di fuori del Mar Mediterraneo.
Lo storico Erodoto racconta che dei marinai fenici, su richiesta del faraone Nechao, verso la fine del VII secolo a.C. partirono dal Mar Rosso e circumnavigarono l’Africa, cioè le navigarono attorno per tutto il suo perimetro.
Nel IV secolo a.C. il cartaginese Annone oltrepassò le colonne d’Ercole (l’attuale stretto di Gibilterra) e si diresse a sud, giungendo fino al Golfo di Guinea.
Nello stesso secolo un altro marinaio cartaginese di nome Imilcone si diresse verso nord e raggiunse la Gran Bretagna.
Queste straordinarie imprese furono possibili perché i Fenici avevano una grande competenza nel costruire le navi e nell’arte della navigazione. Le loro navi erano agili, veloci, robuste e attrezzate con le migliori tecnologie della loro epoca.
Per questo i Fenici osarono affrontare il mare aperto anziché limitarsi a navigare lungo le coste, come si era sempre fatto fino ad allora.

1 Ripassa le rotte descritte nel testo con i colori della legenda.
Viaggio di circumnavigazione dell’Africa
Viaggio di Annone
Viaggio di Imilcone

2 Completa il testo.
Un’informazione di questo testo ti fa capire che i Fenici ebbero contatti con un altro popolo antico che già conosci: gli ......................................... Cartagine si trovava sulle coste dell’Africa ma era una ....................................... fenicia.