La posizione dell’Italia

GEOGRAFIA - SUGGERIMENTI PER STUDIARE L’ITALIA E I SUOI PAESAGGI LA POSIZIONE DELL’ITALIA Ripetere con la cartaDopo aver svolto l’attività proposta a pagina 48: • ripeti, senza guardare il testo, la descrizione dell’Italia fisica, indicando con il dito gli elementi che nomini. Verifica poi sull’esercizio se hai descritto tutti gli elementi. Se ne hai dimenticati, riprova. • sposta lo sguardo sulla carta a pagina 49 e cerca di individuare tutti gli elementi che hai appena descritto nell’esercizio. Se non riesci, riguarda il testo dell’esercizio; In coppia con un compagno descrivi nuovamente l’Italia fisica senza guardare la carta, solo immaginandola. Il tuo compagno controllerà sul libro la tua descrizione e se occorre ti correggerà. Poi scambiatevi i ruoli. LE MONTAGNE ITALIANE LE ALPI Mini titoliSintetizza con MINI TITOLI (parole chiave o brevi frasi scritte intorno al testo) il contenuto dei paragrafi: ti aiuterà a capire quali sono le informazioni e come sono organizzate. Usa questo sistema ogni volta che ne avrai la necessità. Le Alpi sono il sistema montuoso più elevato d’Europa. Esse formano un grande arco di 1 200 chilometri che va dal Colle di Cadibona, a ovest, al Passo di Vrata, in Croazia, a est. Hanno montagne elevate con cime aguzze, ricche di nevai e di ghiacciai che alimentano torrenti e fiumi. Ad altitudini meno elevate, i pendii sono coperti da boschi e pascoli. La catena alpina viene suddivisa in tre parti: Alpi Occidentali, Centrali e Orientali. Ai piedi delle Alpi Centrali e Orientali ci sono catene più basse, le Prealpi, con pendii dolci e cime arrotondate . Le Alpi costituiscono il confine naturale tra l’Italia e gli Stati europei. Le strade di collegamento tra l’Europa e l’Italia passano, fin dai tempi più antichi, dai valichi. Oltre a questi passaggi ci sono alcuni trafori, o tunnel, scavati sotto la montagna per farvi passare strade e linee ferroviarie . POSIZIONE COLLEGAMENTI ASPETTO PREALPI GLI APPENNINIRiassunto con le parole chiaveDopo aver letto attentamente i testi e svolto le attività delle due pagine, passa in rassegna le parole chiave con la lettura a salti: per capire il contenuto dei testi devi avere chiaro il significato di elevate, argillose, friabili, calanchi, giacimento, attivi e quiescenti. Se non è spiegato, puoi capire il significato dal senso del testo, oppure cercarlo sul vocabolario. Prova a utilizzare le parole chiave per riassumere le informazioni importanti delle due pagine. Rispetta l’ordine in cui le parole chiave compaiono nel testo.Riassunto con lo schemaOra che hai concluso lo studio delle montagne italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI MONTAGNA ITALIANI?Verifica le tue conoscenze con lo schema seguente: rispondi con parole tue riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.LE COLLINE ITALIANEFormulare domandeRileggi il testo sulle colline italiane poi, con l’aiuto delle parole chiave, formula alcune domande e ponile ai tuoi compagni.Riassunto con lo schemaOra che hai studiato le colline italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI COLLINA ITALIANI? Per verificare le tue conoscenze utilizza lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.Lettura e comprensioneRispondi a queste domande di comprensione.Cerca le risposte nel testo di pagina 59.• Da che cosa è provocato un terremoto?• Che cosa sono l’ipocentro e l’epicentro di un terremoto?• Che cos’è un maremoto?• Che cosa sono le zone sismiche?• Che cosa può fare l’uomo per difendersi dai terremoti?• Che cosa sono le zone a rischio sismico?LE PIANURE ITALIANERipetere con la cartaDopo aver letto il testo e svolto le attività proposte dal libro, individua sulla carta le pianure del Nord, del Centro e del Sud e prova a ricordare le loro origini e le loro caratteristiche.Se non ricordi, consulta il Sussidiario finché riesci a esporre l’argomento con il solo aiuto della carta.Riassumere con il disegnoDopo aver svolto le attività proposte dal libro, verifica di aver imparato l’argomento: scrivi nei riquadri (sul disegno e qui sotto) tutte le informazioni importanti per descrivere la Pianura Padana. Controlla sul Sussidiario se le informazioni sono corrette: se hai fatto molti errori o hai dimenticato molte informazioni, ricomincia da capo.Riassunto con lo schemaOra che hai concluso lo studio delle pianure italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI PIANURA ITALIANI?Per verificare le tue conoscenze utilizza lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.I FIUMI ITALIANICausa ed effettoDopo aver letto attentamente i testi delle pagine 74 e 75, per ogni affermazione (effetto) scrivi tu le cause.• I fiumi alpini sono ricchi d’acqua .....................................................................................................................................• I fiumi alpini sono lunghi .........................................................................................................................................................• I fiumi appenninici hanno carattere torrentizio .................................................................................................• I fiumi appenninici sono brevi ...............................................................................................................................Riassunto con lo schemaOra che hai concluso lo studio dei fiumi italiani, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI FIUME ITALIANI?Verifica le tue conoscenze con lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.I LAGHI ITALIANIRipetere con la cartaDopo aver letto il testo e svolto le attività proposte dal libro, individua sulla carta i laghi del Nord, del Centro e del Sud e ricorda le loro origini e le loro caratteristiche. Se non ricordi consulta il Sussidiario finché riesci a esporre l’argomento con il solo aiuto della carta.Riassunto con lo schemaOra che hai concluso lo studio dei laghi italiani, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI LAGO ITALIANI?Verifica le tue conoscenze usando lo schema a pagina 31.Lavora come per i paesaggi precedenti.Lettura e comprensioneRispondi a queste domande di comprensione.Cerca le risposte nei testi delle pagine 78 e 79.• Da dove proviene l’acqua che entra nell’acquedotto?• A che cosa serve un acquedotto?• Perché l’acqua deve essere sterilizzata?• A che cosa servono le vasche di sedimentazione?• Come arriva l’acqua potabile nelle case?• Dove viene raccolta l’acqua che esce dalle case?• L’acqua dolce è abbondante o rara sulla Terra?• Com’è distribuita tra le popolazioni?• Nei paesi dove non ci sono gli acquedotti, le persone come si procurano l’acqua potabile?• È importante non sprecare l’acqua? Perché?I MARI ITALIANIRipetere con la carta e la tracciaDopo aver studiato le pagine del Sussidiario da 80 a 82, ripeti ciò che hai imparato con l’aiuto della carta. Segui questa traccia.• Quali mari circondano l’Italia? Scrivi i loro nomi nelle giuste posizioni.• Descrivi le caratteristiche principali di ogni mare: estensione, profondità, coste.• Elenca le isole e gli arcipelaghi più importanti e indica sulla carta dove si trovano.• Descrivi le attività dell’uomo lungo le coste collegandole alle risorse (utilizza la tabella delle risorse a pagina 82).

GEOGRAFIA - SUGGERIMENTI PER STUDIARE

L’ITALIA E I SUOI PAESAGGI

LA POSIZIONE DELL’ITALIA

Ripetere con la carta

Dopo aver svolto l’attività proposta a pagina 48:
• ripeti, senza guardare il testo, la descrizione dell’Italia fisica, indicando con il dito gli elementi che nomini. Verifica poi sull’esercizio se hai descritto tutti gli elementi. Se ne hai dimenticati, riprova.
• sposta lo sguardo sulla carta a pagina 49 e cerca di individuare tutti gli elementi che hai appena descritto nell’esercizio. Se non riesci, riguarda il testo dell’esercizio;

In coppia con un compagno descrivi nuovamente l’Italia fisica senza guardare la carta, solo immaginandola. Il tuo compagno controllerà sul libro la tua descrizione e se occorre ti correggerà. Poi scambiatevi i ruoli.

LE MONTAGNE ITALIANE

LE ALPI

Mini titoli

Sintetizza con MINI TITOLI (parole chiave o brevi frasi scritte intorno al testo) il contenuto dei paragrafi: ti aiuterà a capire quali sono le informazioni e come sono organizzate. Usa questo sistema ogni volta che ne avrai la necessità.

Le Alpi sono il sistema montuoso più elevato d’Europa. Esse formano un grande arco di 1 200 chilometri che va dal Colle di Cadibona, a ovest, al Passo di Vrata, in Croazia, a est. Hanno montagne elevate con cime aguzze, ricche di nevai e di ghiacciai che alimentano torrenti e fiumi. Ad altitudini meno elevate, i pendii sono coperti da boschi e pascoli. La catena alpina viene suddivisa in tre parti: Alpi Occidentali, Centrali e Orientali. Ai piedi delle Alpi Centrali e Orientali ci sono catene più basse, le Prealpi, con pendii dolci e cime arrotondate . Le Alpi costituiscono il confine naturale tra l’Italia e gli Stati europei. Le strade di collegamento tra l’Europa e l’Italia passano, fin dai tempi più antichi, dai valichi. Oltre a questi passaggi ci sono alcuni trafori, o tunnel, scavati sotto la montagna per farvi passare strade e linee ferroviarie .

GLI APPENNINI

Riassunto con le parole chiave

Dopo aver letto attentamente i testi e svolto le attività delle due pagine, passa in rassegna le parole chiave con la lettura a salti: per capire il contenuto dei testi devi avere chiaro il significato di elevate, argillose, friabili, calanchi, giacimento, attivi e quiescenti. Se non è spiegato, puoi capire il significato dal senso del testo, oppure cercarlo sul vocabolario. Prova a utilizzare le parole chiave per riassumere le informazioni importanti delle due pagine. Rispetta l’ordine in cui le parole chiave compaiono nel testo.

Riassunto con lo schema

Ora che hai concluso lo studio delle montagne italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI MONTAGNA ITALIANI?
Verifica le tue conoscenze con lo schema seguente: rispondi con parole tue riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.

LE COLLINE ITALIANE

Formulare domande

Rileggi il testo sulle colline italiane poi, con l’aiuto delle parole chiave, formula alcune domande e ponile ai tuoi compagni.

Riassunto con lo schema

Ora che hai studiato le colline italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI COLLINA ITALIANI? Per verificare le tue conoscenze utilizza lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.

Lettura e comprensione

Rispondi a queste domande di comprensione.
Cerca le risposte nel testo di pagina 59.
• Da che cosa è provocato un terremoto?
• Che cosa sono l’ipocentro e l’epicentro di un terremoto?
• Che cos’è un maremoto?
• Che cosa sono le zone sismiche?
• Che cosa può fare l’uomo per difendersi dai terremoti?
• Che cosa sono le zone a rischio sismico?

LE PIANURE ITALIANE

Ripetere con la carta

Dopo aver letto il testo e svolto le attività proposte dal libro, individua sulla carta le pianure del Nord, del Centro e del Sud e prova a ricordare le loro origini e le loro caratteristiche.
Se non ricordi, consulta il Sussidiario finché riesci a esporre l’argomento con il solo aiuto della carta.

Riassumere con il disegno

Dopo aver svolto le attività proposte dal libro, verifica di aver imparato l’argomento: scrivi nei riquadri (sul disegno e qui sotto) tutte le informazioni importanti per descrivere la Pianura Padana. Controlla sul Sussidiario se le informazioni sono corrette: se hai fatto molti errori o hai dimenticato molte informazioni, ricomincia da capo.

Riassunto con lo schema

Ora che hai concluso lo studio delle pianure italiane, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI PIANURA ITALIANI?
Per verificare le tue conoscenze utilizza lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.

I FIUMI ITALIANI

Causa ed effetto

Dopo aver letto attentamente i testi delle pagine 74 e 75, per ogni affermazione (effetto) scrivi tu le cause.
• I fiumi alpini sono ricchi d’acqua .....................................................................................................................................
• I fiumi alpini sono lunghi .........................................................................................................................................................
• I fiumi appenninici hanno carattere torrentizio .................................................................................................
• I fiumi appenninici sono brevi ...............................................................................................................................

Riassunto con lo schema

Ora che hai concluso lo studio dei fiumi italiani, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI FIUME ITALIANI?
Verifica le tue conoscenze con lo schema a pagina 31 di questo libro: rispondi riprendendo le domande e collega le risposte in un unico discorso.

I LAGHI ITALIANI

Ripetere con la carta

Dopo aver letto il testo e svolto le attività proposte dal libro, individua sulla carta i laghi del Nord, del Centro e del Sud e ricorda le loro origini e le loro caratteristiche. Se non ricordi consulta il Sussidiario finché riesci a esporre l’argomento con il solo aiuto della carta.

Riassunto con lo schema

Ora che hai concluso lo studio dei laghi italiani, chiediti: SO PARLARE DEI PAESAGGI DI LAGO ITALIANI?
Verifica le tue conoscenze usando lo schema a pagina 31.
Lavora come per i paesaggi precedenti.

Lettura e comprensione

Rispondi a queste domande di comprensione.
Cerca le risposte nei testi delle pagine 78 e 79.
• Da dove proviene l’acqua che entra nell’acquedotto?
• A che cosa serve un acquedotto?
• Perché l’acqua deve essere sterilizzata?
• A che cosa servono le vasche di sedimentazione?
• Come arriva l’acqua potabile nelle case?
• Dove viene raccolta l’acqua che esce dalle case?
• L’acqua dolce è abbondante o rara sulla Terra?
• Com’è distribuita tra le popolazioni?
• Nei paesi dove non ci sono gli acquedotti, le persone come si procurano l’acqua potabile?
• È importante non sprecare l’acqua? Perché?

I MARI ITALIANI

Ripetere con la carta e la traccia

Dopo aver studiato le pagine del Sussidiario da 80 a 82, ripeti ciò che hai imparato con l’aiuto della carta. Segui questa traccia.
• Quali mari circondano l’Italia? Scrivi i loro nomi nelle giuste posizioni.
• Descrivi le caratteristiche principali di ogni mare: estensione, profondità, coste.
• Elenca le isole e gli arcipelaghi più importanti e indica sulla carta dove si trovano.
• Descrivi le attività dell’uomo lungo le coste collegandole alle risorse (utilizza la tabella delle risorse a pagina 82).