FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE IL MIO TUTOR 4

il mio TUTOR - SCIENZE Come studiare SCIENZE Ti presentiamo diverse attività che si aggiungono a quelle che trovi nel Sussidiario e che ti saranno utili quando studi a casa: • alcune, come le domande di comprensione, puoi utilizzarle solo per la pagina del Sussidiario indicata; • altre, come l’utilizzo delle parole chiave, la scrittura delle annotazioni intorno al testo, la risposta orale alle domande iniziali, puoi usarle anche per altre pagine, anche quando non sono indicate, scegliendo le attività più adatte al tuo modo di studiare. SCOPRIAMO LA MATERIADomande e risposte Nel mondo delle Scienze è importante saper formulare ipotesi: quando formuli le ipotesi che ti vengono richieste a pagina 7 del Sussidiario, rifletti sulle tue esperienze di tutti i giorni e utilizza le tue conoscenze personali, quelle acquisite anche fuori dalla scuola. Non aver timore di sbagliare, gli scienziati non l’hanno mai: se formuli un’ipotesi non corretta, la verificherai con le conoscenze che acquisirai nelle pagine successive. LE SOSTANZEDomande e risposte Cerca nel testo le risposte alle domande iniziali, memorizzale, ripetile con parole tue e collegale in un unico discorso. Rispondi riprendendo le parole della domanda; per esempio: CHE COSA SONO LE SOSTANZE? SI Le sostanze sono tipi diversi di materia. NO Tipi diversi di materia. Ripetere con le immagini Dopo aver letto e ripetuto i testi delle pagine 8 e 9, copri con un foglio le parti scritte e lascia scoperte solo le tre figure di pagina 9. Spiega che cosa rappresentano, che cosa rappresenta ogni piccola sfera rossa, perché le tre figure sono diverse, che cos’è la forza di coesione. LE SOSTANZE E IL CALORE Mini titoli Sintetizza con MINI TITOLI, parole chiave o brevi frasi scritte il contenuto dei paragrafi: ti aiuterà a capire quali sono le informazioni e come sono organizzate. Questo sistema aiuta la memoria visiva. Le fonti di calore Tutti noi conosciamo il calore: sentiamo sulla pelle il calore del Sole e grazie al tatto riconosciamo se un oggetto è caldo o freddo; usiamo il calore per cuocere i cibi e per riscaldare il luogo in cui viviamo . Il calore è prodotto dalle fonti di calore. Per la Terra, il Sole è la principale fonte naturale di calore: è una stella ed è caldo perché la materia di cui è fatto brucia e produce calore. Il fornello è una fonte di calore costruita dall’uomo: produce calore bruciando un gas. Nei due esempi il calore è prodotto da qualcosa che brucia. Quando qualcosa brucia si verifica una combustione. I materiali che possono bruciare si chiamano combustibili e ne esistono di diverso tipo: nelle stelle a bruciare sono dei gas, nel camino di casa è la legna... Durante la combustione la materia si trasforma in nuove sostanze (cenere, fumo) e non può più tornare come prima. Esistono anche altre fonti di calore: in un forno elettrico, per esempio, il calore è prodotto dall’elettricità che, mentre li attraversa, fa riscaldare dei sottili filamenti di metallo. Imparare dall’esperimento Dopo aver svolto l’esperimento di pagina 11, poniti questa domanda. • Quali fenomeni quotidiani posso spiegare con questo esperimento? Pensa ai vetri che si appannano o alle strade ghiacciate… Quando ripeti con un discorso completo l’argomento dei passaggi di stato, arricchiscilo con gli esempi che hai trovato. Scrivi sui puntini il nome del passaggio di stato cui si riferisce ogni fase dell’esperimento. 1. 2. 3. 4. IL CALORE E LA TEMPERATURA Dalle domande guida all’esposizione dell’argomento Dopo aver letto attentamente il testo, rispondi a queste domande guida. Quando saprai rispondere senza guardare il Sussidiario (controlla, però, se le risposte sono corrette) unisci le risposte in un unico discorso. • In quale direzione si trasmette il calore? • Perché quando tocchi un oggetto freddo la tua mano diventa fredda? • I materiali si riscaldano e si raffreddano tutti allo stesso modo? • Che cosa sono i conduttori? E gli isolanti? • Che cosa indica la temperatura? • Come funziona il termometro? Imparare dall’esperimento Che cosa dimostra l’esperimento a pagina 12? Cerca nel testo le due righe con l’affermazione che viene confermata dall’esperimento. L’ACQUA Riassunto con le immagini Dopo aver letto e ripetuto le pagine da 20 a 22, riassumi ciò che hai imparato sull’acqua con l’aiuto delle immagini. Verifica sul Sussidiario se hai inserito tutte le informazioni: il tuo obiettivo è pronunciare un discorso completo sull’acqua e le sue proprietà senza guardare il Sussidiario. Se non ricordi tutto, prova a rispondere alle domande iniziali delle pagine 20 e 22 e verifica le risposte con i concetti chiave a pagina 23. L’ARIA Concetti chiave Memorizza e utilizza i concetti chiave a pagina 29 come scaletta per esporre gli argomenti e arricchiscili con le informazioni e le prove pratiche spiegate nel testo. Utilizzali come strumento di verifica per controllare se sai rispondere correttamente alle domande iniziali di pagina 28. Ripetere con le parole chiave Dopo aver letto attentamente il testo e svolto le attività delle pagine 30 e 31, utilizza le seguenti parole chiave per esporre le informazioni contenute nelle due pagine. atmosfera • troposfera • stratosfera • mesosfera • termosfera • esosfera • pressione atmosferica • fenomeni atmosferici • formazione dei venti • alta pressione • bassa pressione IL SUOLO Riassunto con il disegno Dopo aver svolto le attività proposte dal Sussidiario, verifica di aver memorizzato la composizione del suolo: scrivi in ogni riquadro il nome dello strato a cui si riferisce il numero e descrivilo. Controlla sul sussidiario se le informazioni sono corrette: se hai fatto molti errori o hai dimenticato molte informazioni, ricomincia da capo. 1. 2. 3. 4. Imparare dall’esperimento Che cosa dimostra l’esperimento a pagina 33? Cerca e sottolinea nel testo a pagina 33 le quattro righe con le affermazioni che vengono confermate dall’esperimento.

il mio TUTOR - SCIENZE

Come studiare SCIENZE

Ti presentiamo diverse attività che si aggiungono a quelle che trovi nel Sussidiario e che ti saranno utili quando studi a casa:
• alcune, come le domande di comprensione, puoi utilizzarle solo per la pagina del Sussidiario indicata;
• altre, come l’utilizzo delle parole chiave, la scrittura delle annotazioni intorno al testo, la risposta orale alle domande iniziali, puoi usarle anche per altre pagine, anche quando non sono indicate, scegliendo le attività più adatte al tuo modo di studiare.

SCOPRIAMO LA MATERIA

Domande e risposte
Nel mondo delle Scienze è importante saper formulare ipotesi: quando formuli le ipotesi che ti vengono richieste a pagina 7 del Sussidiario, rifletti sulle tue esperienze di tutti i giorni e utilizza le tue conoscenze personali, quelle acquisite anche fuori dalla scuola. Non aver timore di sbagliare, gli scienziati non l’hanno mai: se formuli un’ipotesi non corretta, la verificherai con le conoscenze che acquisirai nelle pagine successive.

LE SOSTANZE

Domande e risposte
Cerca nel testo le risposte alle domande iniziali, memorizzale, ripetile con parole tue e collegale in un unico discorso.
Rispondi riprendendo le parole della domanda; per esempio:

CHE COSA SONO LE SOSTANZE?

SI Le sostanze sono tipi diversi di materia.
NO Tipi diversi di materia.

Ripetere con le immagini
Dopo aver letto e ripetuto i testi delle pagine 8 e 9, copri con un foglio le parti scritte e lascia scoperte solo le tre figure di pagina 9.
Spiega che cosa rappresentano, che cosa rappresenta ogni piccola sfera rossa, perché le tre figure sono diverse, che cos’è la forza di coesione.

LE SOSTANZE E IL CALORE

Mini titoli
Sintetizza con MINI TITOLI, parole chiave o brevi frasi scritte il contenuto dei paragrafi: ti aiuterà a capire quali sono le informazioni e come sono organizzate. Questo sistema aiuta la memoria visiva.

Le fonti di calore
Tutti noi conosciamo il calore: sentiamo sulla pelle il calore del Sole e grazie al tatto riconosciamo se un oggetto è caldo o freddo; usiamo il calore per cuocere i cibi e per riscaldare il luogo in cui viviamo .
Il calore è prodotto dalle fonti di calore. Per la Terra, il Sole è la principale fonte naturale di calore: è una stella ed è caldo perché la materia di cui è fatto brucia e produce calore. Il fornello è una fonte di calore costruita dall’uomo: produce calore bruciando un gas.
Nei due esempi il calore è prodotto da qualcosa che brucia.
Quando qualcosa brucia si verifica una combustione.
I materiali che possono bruciare si chiamano combustibili e ne esistono di diverso tipo: nelle stelle a bruciare sono dei gas, nel camino di casa è la legna...
Durante la combustione la materia si trasforma in nuove sostanze (cenere, fumo) e non può più tornare come prima.
Esistono anche altre fonti di calore: in un forno elettrico, per esempio, il calore è prodotto dall’elettricità che, mentre li attraversa, fa riscaldare dei sottili filamenti di metallo.

Imparare dall’esperimento
Dopo aver svolto l’esperimento di pagina 11, poniti questa domanda.

• Quali fenomeni quotidiani posso spiegare con questo esperimento?
Pensa ai vetri che si appannano o alle strade ghiacciate… Quando ripeti con un discorso completo l’argomento dei passaggi di stato, arricchiscilo con gli esempi che hai trovato.

Scrivi sui puntini il nome del passaggio di stato cui si riferisce ogni fase dell’esperimento.

1.


2.


3.


4.


IL CALORE E LA TEMPERATURA

Dalle domande guida all’esposizione dell’argomento
Dopo aver letto attentamente il testo, rispondi a queste domande guida.
Quando saprai rispondere senza guardare il Sussidiario (controlla, però, se le risposte sono corrette) unisci le risposte in un unico discorso.

• In quale direzione si trasmette il calore?
• Perché quando tocchi un oggetto freddo la tua mano diventa fredda?
• I materiali si riscaldano e si raffreddano tutti allo stesso modo?
• Che cosa sono i conduttori? E gli isolanti?
• Che cosa indica la temperatura?
• Come funziona il termometro?

Imparare dall’esperimento
Che cosa dimostra l’esperimento a pagina 12? Cerca nel testo le due righe con l’affermazione che viene confermata dall’esperimento.

L’ACQUA

Riassunto con le immagini
Dopo aver letto e ripetuto le pagine da 20 a 22, riassumi ciò che hai imparato sull’acqua con l’aiuto delle immagini.
Verifica sul Sussidiario se hai inserito tutte le informazioni: il tuo obiettivo è pronunciare un discorso completo sull’acqua e le sue proprietà senza guardare il Sussidiario.
Se non ricordi tutto, prova a rispondere alle domande iniziali delle pagine 20 e 22 e verifica le risposte con i concetti chiave a pagina 23.

L’ARIA

Concetti chiave
Memorizza e utilizza i concetti chiave a pagina 29 come scaletta per esporre gli argomenti e arricchiscili con le informazioni e le prove pratiche spiegate nel testo.
Utilizzali come strumento di verifica per controllare se sai rispondere correttamente alle domande iniziali di pagina 28.

Ripetere con le parole chiave
Dopo aver letto attentamente il testo e svolto le attività delle pagine 30 e 31, utilizza le seguenti parole chiave per esporre le informazioni contenute nelle due pagine.
atmosfera • troposfera • stratosfera • mesosfera • termosfera • esosfera • pressione atmosferica • fenomeni atmosferici • formazione dei venti • alta pressione • bassa pressione

IL SUOLO

Riassunto con il disegno
Dopo aver svolto le attività proposte dal Sussidiario, verifica di aver memorizzato la composizione del suolo: scrivi in ogni riquadro il nome dello strato a cui si riferisce il numero e descrivilo.
Controlla sul sussidiario se le informazioni sono corrette: se hai fatto molti errori o hai dimenticato molte informazioni, ricomincia da capo.

1.

2.

3.

4.


Imparare dall’esperimento
Che cosa dimostra l’esperimento a pagina 33?
Cerca e sottolinea nel testo a pagina 33 le quattro righe con le affermazioni che vengono confermate dall’esperimento.