FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 5

L'organizzazione del territorio A che cosa servono gli enti locali? Quante sono le regioni italiane? Come sono organizzate? La Costituzione ha stabilito la suddivisione dell’Italia in enti locali (le regioni, le province, le città metropolitane e i comuni), organismi che possono emanare delle leggi per risolvere problemi specifici di un territorio. Gli amministratori degli enti locali sono eletti dai cittadini ogni cinque anni. La regione Le regioni italiane sono 20. La regione è l’ente locale con maggiori poteri, l’unico che può approvare leggi valide su tutto il territorio regionale. È guidata da un Presidente e da un Consiglio regionale. Gli organi amministrativi hanno sede nel capoluogo di regione. Il Presidente nomina la Giunta regionale, formata da assessori, che si occupano di assistenza sanitaria, tutela dell’ambiente, lavori pubblici, istruzione, trasporti... Ogni regione ha uno statuto, un insieme di norme che regolano il suo funzionamento e la sua organizzazione. Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna, per la loro posizione geografica e per la presenza sul loro territorio di minoranze linguistiche, hanno uno statuto speciale: godono, cioè, di maggiore autonomia e di leggi particolari rispetto alle altre regioni. Le parole della GEOGRAFIA Lo statuto è l’insieme di norme che regolano il funzionamento e l’organizzazione di un ente. OSSERVO LA CARTA Osserva la carta della regione Campania poi rispondi. - In quante e quali province si divide? ... - C’è una città metropolitana? Quale? ... - Qual è il capoluogo di regione? Gli altri enti locali Ogni regione ha una città capoluogo. Roma, capoluogo del Lazio, è anche capitale d’Italia e sede del Parlamento. Ognuna delle regioni italiane è suddivisa in province e città metropolitane, ciascuna delle quali è, a sua volta, formata da vari comuni (attualmente sono più di 8 000). La provincia e la città metropolitana La provincia ha una struttura simile a quella della regione; emana regole valide su tutto il suo territorio ma non può avere leggi proprie e deve fare riferimento a quelle regionali e nazionali. I suoi organi amministrativi, eletti ogni cinque anni, sono il Presidente della provincia, la Giunta e il Consiglio provinciale, che si riuniscono nel capoluogo di provincia e si occupano di manutenzione stradale, edilizia scolastica, trasporti, tutela ambientale, lavoro... Dal 2015 diverse province sono state sostituite dalle città metropolitane, il cui territorio coincide con quello della provincia soppressa. Il comune È l’ente locale più vicino ai cittadini. È amministrato dal sindaco, eletto dai cittadini insieme ai membri del Consiglio comunale. Il sindaco nomina gli assessori, con i quali forma la Giunta comunale. Il comune si occupa di sport e tempo libero, lavori pubblici, servizi sociali, raccolta dei rifiuti, salute e igiene pubblica, sicurezza pubblica, gestione di asili e scuole materne. COMPRENDO E SPIEGO Leggi le domande, cerca le risposte nei testi di queste due pagine e rispondi a voce senza guardare il testo.- Che cos’è una regione a statuto speciale? - Da chi è formata la Giunta regionale? - Di che cosa si occupa la provincia? - Che cos’è una città metropolitana? - Chi è il sindaco? Fai una breve ricerca ed elenca le attuali città metropolitane che hanno sostituito le rispettive province. Concetti CHIAVE Gli enti locali sono nati per amministrare meglio il territorio italiano. Ogni regione ha una città capoluogo ed è suddivisa in province e città metropolitane. Queste a loro volta sono formate da diversi comuni. Il Palazzo della regione Lombardia, uno dei più famosi grattacieli della città di Milano.L’uso della fascia tricolore è una particolarità del sindaco che ha l’obbligo di usarla durante le cerimonie ufficiali.

L'organizzazione del territorio

  • A che cosa servono gli enti locali?

  • Quante sono le regioni italiane?

  • Come sono organizzate?


La Costituzione ha stabilito la suddivisione dell’Italia in enti locali (le regioni, le province, le città metropolitane e i comuni), organismi che possono emanare delle leggi per risolvere problemi specifici di un territorio. Gli amministratori degli enti locali sono eletti dai cittadini ogni cinque anni. 

La regione

Le regioni italiane sono 20. La regione è l’ente locale con maggiori poteri, l’unico che può approvare leggi valide su tutto il territorio regionale. È guidata da un Presidente e da un Consiglio regionale
Gli organi amministrativi hanno sede nel capoluogo di regione. Il Presidente nomina la Giunta regionale, formata da assessori, che si occupano di assistenza sanitaria, tutela dell’ambiente, lavori pubblici, istruzione, trasporti... 
Ogni regione ha uno statuto, un insieme di norme che regolano il suo funzionamento e la sua organizzazione. Valle d’Aosta, Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia Giulia, Sicilia e Sardegna, per la loro posizione geografica e per la presenza sul loro territorio di minoranze linguistiche, hanno uno statuto speciale: godono, cioè, di maggiore autonomia e di leggi particolari rispetto alle altre regioni.

OSSERVO LA CARTA

  • Osserva la carta della regione Campania poi rispondi.
    - In quante e quali province si divide? ...
    - C’è una città metropolitana? Quale? ...
    - Qual è il capoluogo di regione?

Gli altri enti locali

Ogni regione ha una città capoluogo. Roma, capoluogo del Lazio, è anche capitale d’Italia e sede del Parlamento. 
Ognuna delle regioni italiane è suddivisa in province e città metropolitane, ciascuna delle quali è, a sua volta, formata da vari comuni (attualmente sono più di 8 000). 

La provincia e la città metropolitana

La provincia ha una struttura simile a quella della regione; emana regole valide su tutto il suo territorio ma non può avere leggi proprie e deve fare riferimento a quelle regionali e nazionali. I suoi organi amministrativi, eletti ogni cinque anni, sono il Presidente della provincia, la Giunta e il Consiglio provinciale, che si riuniscono nel capoluogo di provincia e si occupano di manutenzione stradale, edilizia scolastica, trasporti, tutela ambientale, lavoro... 
Dal 2015 diverse province sono state sostituite dalle città metropolitane, il cui territorio coincide con quello della provincia soppressa. 

Il comune

È l’ente locale più vicino ai cittadini. È amministrato dal sindaco, eletto dai cittadini insieme ai membri del Consiglio comunale. Il sindaco nomina gli assessori, con i quali forma la Giunta comunale. Il comune si occupa di sport e tempo libero, lavori pubblici, servizi sociali, raccolta dei rifiuti, salute e igiene pubblica, sicurezza pubblica, gestione di asili e scuole materne.


COMPRENDO E SPIEGO

  • Leggi le domande, cerca le risposte nei testi di queste due pagine e rispondi a voce senza guardare il testo.
    - Che cos’è una regione a statuto speciale?
    - Da chi è formata la Giunta regionale?
    - Di che cosa si occupa la provincia?
    - Che cos’è una città metropolitana?
    - Chi è il sindaco? 

  • Fai una breve ricerca ed elenca le attuali città metropolitane che hanno sostituito le rispettive province.


Concetti CHIAVE

  • Gli enti locali sono nati per amministrare meglio il territorio italiano.

  • Ogni regione ha una città capoluogo ed è suddivisa in province e città metropolitane. Queste a loro volta sono formate da diversi comuni.