FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 5

Il sistema nervoso Come può il corpo umano funzionare in modo così organizzato? Come e perché reagiamo a sensazioni come sete e fame, oppure a stimoli esterni come luci e rumori? Come riusciamo a percepire gli stimoli dall’esterno? Il sistema nervoso è la «centrale di comando» che permette al nostro corpo di funzionare con una perfetta organizzazione. Il sistema nervoso riceve informazioni sia dall’interno dell’organismo (dolori muscolari, fame…) sia dall’esterno (sensazioni di freddo, caldo, dolore…), le elabora e reagisce in modo appropriato. Inoltre coordina le azioni volontarie (guardare, parlare, camminare…) e quelle involontarie, come il battito del cuore. Il sistema nervoso si divide in tre parti: centrale, periferico e autonomo. Il sistema nervoso centrale Il sistema nervoso centrale comprende il midollo spinale, che scorre nel mezzo della colonna vertebrale, e l’encefalo, a sua volta composto da cervello, cervelletto e midollo allungato. Il cervello è la nostra centrale di smistamento, organizzazione ed elaborazione dati. Grazie a esso possiamo ragionare, immaginare, emozionarci, muoverci in modo complesso… Il cervelletto ci permette di mantenere l’equilibrio e compiere movimenti coordinati. Il midollo allungato governa la respirazione, la temperatura, il sonno… Il sistema nervoso periferico Il sistema nervoso periferico è formato dai nervi, che sono le «strade» lungo cui «viaggiano» le informazioni. Dal cranio entrano ed escono i nervi cranici; dalla colonna vertebrale i nervi spinali, che si dividono in sensitivi (quelli che portano le informazioni dai recettori al midollo spinale) e motori (quelli che portano ai muscoli i comandi che partono dal centro). I neuroni I neuroni sono le cellule del sistema nervoso; sono preziosissimi, perché si rigenerano solo in casi eccezionali. Hanno una forma simile a una stella, con un nucleo centrale e diverse ramificazioni. I filamenti ramificati sono i dendriti, che portano le informazioni verso il corpo cellulare, la parte tondeggiante del neurone che contiene il nucleo. Il filamento più grosso del neurone si chiama assone, e porta le informazioni dal corpo cellulare verso l’esterno. Le informazioni passano da un neurone all’altro sotto forma di segnali elettrici. Tanti neuroni insieme formano le fibre nervose, che riunite in fasci costituiscono i nervi. Il sistema nervoso autonomo Alcuni nervi compongono il sistema nervoso autonomo, che regola senza che ce ne accorgiamo varie funzioni corporee, come il ritmo del cuore, la circolazione, la digestione. Anche queste funzioni possono dipendere da stimoli esterni o interni: se, per esempio, ti spaventi (stimolo esterno), il battito del cuore accelera, la respirazione aumenta, i muscoli si tendono. Dopo aver mangiato (stimolo interno), invece, il sistema nervoso autonomo fa andare il sangue nell’apparato digerente e l’attività muscolare si calma fino al punto, a volte, di farti appisolare. COMPRENDO E ORGANIZZO Completa le affermazioni con le parole elencate. centrale • midollo spinale • nervi • azioni • periferico • encefalo • neuroni • reazioni • autonomo - Il sistema nervoso è suddiviso in ..., ... e ... - Quello centrale è formato dall’... e dal ... - Le cellule del sistema nervoso si chiamano ... - Il sistema nervoso funziona attraverso una rete di ... collegati tra loro. - Il sistema nervoso controlla tutte le ... e le ... del nostro organismo. I riflessi automatici Se ti pungi con una spina o ti scotti toccando un oggetto bollente, subito ritrai la mano: prima reagisci e poi comprendi che cosa è successo. Questo accade perché, prima ancora di aver raggiunto il cervello, gli stimoli dolorosi sono stati percepiti dal tuo sistema nervoso periferico, che ha prodotto una risposta immediata. A comandare queste reazioni più rapide del pensiero, dette riflessi automatici, è il midollo spinale.

Il sistema nervoso

  • Come può il corpo umano funzionare in modo così organizzato?

  • Come e perché reagiamo a sensazioni come sete e fame, oppure a stimoli esterni come luci e rumori?

  • Come riusciamo a percepire gli stimoli dall’esterno?


Il sistema nervoso è la «centrale di comando» che permette al nostro corpo di funzionare con una perfetta organizzazione. Il sistema nervoso riceve informazioni sia dall’interno dell’organismo (dolori muscolari, fame…) sia dall’esterno (sensazioni di freddo, caldo, dolore…), le elabora e reagisce in modo appropriato. 
Inoltre coordina le azioni volontarie (guardare, parlare, camminare…) e quelle involontarie, come il battito del cuore. Il sistema nervoso si divide in tre parti: centrale, periferico e autonomo.

Il sistema nervoso centrale

Il sistema nervoso centrale comprende il midollo spinale, che scorre nel mezzo della colonna vertebrale, e l’encefalo, a sua volta composto da cervello, cervelletto e midollo allungato. Il cervello è la nostra centrale di smistamento, organizzazione ed elaborazione dati. Grazie a esso possiamo ragionare, immaginare, emozionarci, muoverci in modo complesso… Il cervelletto ci permette di mantenere l’equilibrio e compiere movimenti coordinati. Il midollo allungato governa la respirazione, la temperatura, il sonno… 

Il sistema nervoso periferico

Il sistema nervoso periferico è formato dai nervi, che sono le «strade» lungo cui «viaggiano» le informazioni. 
Dal cranio entrano ed escono i nervi cranici; dalla colonna vertebrale i nervi spinali, che si dividono in sensitivi (quelli che portano le informazioni dai recettori al midollo spinale) e motori (quelli che portano ai muscoli i comandi che partono dal centro).

I neuroni

I neuroni sono le cellule del sistema nervoso; sono preziosissimi, perché si rigenerano solo in casi eccezionali. Hanno una forma simile a una stella, con un nucleo centrale e diverse ramificazioni. I filamenti ramificati sono i dendriti, che portano le informazioni verso il corpo cellulare, la parte tondeggiante del neurone che contiene il nucleo. Il filamento più grosso del neurone si chiama assone, e porta le informazioni dal corpo cellulare verso l’esterno. 
Le informazioni passano da un neurone all’altro sotto forma di segnali elettrici
Tanti neuroni insieme formano le fibre nervose, che riunite in fasci costituiscono i nervi

Il sistema nervoso autonomo

Alcuni nervi compongono il sistema nervoso autonomo, che regola senza che ce ne accorgiamo varie funzioni corporee, come il ritmo del cuore, la circolazione, la digestione. Anche queste funzioni possono dipendere da stimoli esterni o interni: se, per esempio, ti spaventi (stimolo esterno), il battito del cuore accelera, la respirazione aumenta, i muscoli si tendono. Dopo aver mangiato (stimolo interno), invece, il sistema nervoso autonomo fa andare il sangue nell’apparato digerente e l’attività muscolare si calma fino al punto, a volte, di farti appisolare.


COMPRENDO E ORGANIZZO

  • Completa le affermazioni con le parole elencate.
    centrale • midollo spinale • nervi • azioni • periferico • encefalo • neuroni • reazioni • autonomo 
    - Il sistema nervoso è suddiviso in ..., ... e ...
    - Quello centrale è formato dall’... e dal ...
    - Le cellule del sistema nervoso si chiamano ...
    - Il sistema nervoso funziona attraverso una rete di ... collegati tra loro.
    - Il sistema nervoso controlla tutte le ... e le ... del nostro organismo.


I riflessi automatici

Se ti pungi con una spina o ti scotti toccando un oggetto bollente, subito ritrai la mano: prima reagisci e poi comprendi che cosa è successo. Questo accade perché, prima ancora di aver raggiunto il cervello, gli stimoli dolorosi sono stati percepiti dal tuo sistema nervoso periferico, che ha prodotto una risposta immediata. A comandare queste reazioni più rapide del pensiero, dette riflessi automatici, è il midollo spinale.