FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 5

Verso l'energia pulita Riesci a immaginare un mondo senza luce elettrica, senza carburante per le auto, senza impianti di riscaldamento? Quello di rimanere al buio e al freddo è un rischio serio, anche se lontano, perché oggi la maggior parte dell’energia che l’uomo utilizza per le sue attività proviene da fonti che rischiano di esaurirsi! Le fonti esauribili usate finora, inoltre, inquinano l’intero ambiente. Ecco quali sono.’intero ambiente. Ecco quali sono. LE FONTI ESAURIBILI 1 CARBONE Le riserve mondiali di carbone dovrebbero durare ancora 300 anni, ma i fumi della combustione del carbone inquinano moltissimo l’aria e l’intero ambiente. Inoltre, molto del carbone disponibile è di scarsa qualità, cioè produce poca energia e inquina ancora di più. Non può essere il carbone, quindi, la fonte di energia del futuro, da cui ricavare molta energia senza inquinare. 2 PETROLIO Benzina, gasolio, cherosene sono derivati del petrolio. Le riserve mondiali oggi disponibili dovrebbero durare circa 70 anni. Le scorie di combustione dei derivati del petrolio sono molto inquinanti, anche se meno di quelle del carbone. È importante quindi cercare alternative anche a questa fonte. 3 GAS NATURALE o METANO Il gas naturale brucia lasciando poche scorie. Tra le fonti combustibili esauribili è quindi quella che in futuro sarà più utilizzata. Le scorte oggi disponibili, però, potrebbero durare solo 60 anni. Si cercano altri giacimenti, ma nel frattempo è bene risparmiare gas, utilizzando al meglio le fonti rinnovabili. 4 URANIO e PLUTONIO Sono minerali radioattivi esauribili. Con essi si produce energia nucleare, cioè prodotta rompendo gli atomi: il processo produttivo, però, lascia scorie che restano altamente nocive per secoli. In alcuni casi si sono verificati incidenti, con gravi e a volte mortali dispersioni di radioattività. Oggi disponiamo di fonti di energia rinnovabili, che si rigenerano mentre noi le utilizziamo. Costruire gli strumenti (pannelli, dighe, pale eoliche…) utili per ricavare energia da fonti rinnovabili causa poco inquinamento. L’uso di energia ricavata da fonti rinnovabili (perlopiù elettrica) non inquina l’ambiente. LE FONTI RINNOVABILI 1 ACQUA È una fonte rinnovabile molto importante. La sua energia cinetica permette di produrre molta energia elettrica. La costruzione delle centrali idroelettriche, tuttavia, modifica l’ambiente e disturba l’ecosistema in cui si trova la centrale. 2 VENTO È una fonte inesauribile di energia. I generatori eolici (aeromotori) trasformano l’energia del vento in energia elettrica. Gli aeromotori modificano il paesaggio, ma il loro funzionamento non produce inquinamento. 3 VAPORE Il vapore generato dal calore interno della Terra (energia geotermica) viene usato per il riscaldamento (di abitazioni, serre…) o per produrre energia elettrica nelle centrali geotermiche. 4 SOLE I pannelli a celle fotovoltaiche trasformano l’energia luminosa del Sole in energia elettrica. I pannelli solari termici catturano l’energia termica del Sole per riscaldare acqua. 4 BIOMASSE I rifiuti organici (rami, foglie, erba, residui della spremitura di olive, uva...) fatti seccare e inceneriti nei termovalorizzatori, producono energia termica per il riscaldamento o da trasformare in energia elettrica. FACCIAMO squadra! Con i tuoi compagni, scrivi un elenco di semplici azioni quotidiane che servano a diminuire l’uso e lo spreco di energia.

Verso l'energia pulita

Riesci a immaginare un mondo senza luce elettrica, senza carburante per le auto, senza impianti di riscaldamento? Quello di rimanere al buio e al freddo è un rischio serio, anche se lontano, perché oggi la maggior parte dell’energia che l’uomo utilizza per le sue attività proviene da fonti che rischiano di esaurirsi
Le fonti esauribili usate finora, inoltre, inquinano l’intero ambiente. Ecco quali sono.’intero ambiente. Ecco quali sono.


LE FONTI ESAURIBILI

1

CARBONE
Le riserve mondiali di carbone dovrebbero durare ancora 300 anni, ma i fumi della combustione del carbone inquinano moltissimo l’aria e l’intero ambiente. Inoltre, molto del carbone disponibile è di scarsa qualità, cioè produce poca energia e inquina ancora di più. Non può essere il carbone, quindi, la fonte di energia del futuro, da cui ricavare molta energia senza inquinare.

2

PETROLIO
Benzina, gasolio, cherosene sono derivati del petrolio. Le riserve mondiali oggi disponibili dovrebbero durare circa 70 anni. Le scorie di combustione dei derivati del petrolio sono molto inquinanti, anche se meno di quelle del carbone. È importante quindi cercare alternative anche a questa fonte.


3

GAS NATURALE o METANO
Il gas naturale brucia lasciando poche scorie. Tra le fonti combustibili esauribili è quindi quella che in futuro sarà più utilizzata. Le scorte oggi disponibili, però, potrebbero durare solo 60 anni. Si cercano altri giacimenti, ma nel frattempo è bene risparmiare gas, utilizzando al meglio le fonti rinnovabili.


4

URANIO e PLUTONIO
Sono minerali radioattivi esauribili. Con essi si produce energia nucleare, cioè prodotta rompendo gli atomi: il processo produttivo, però, lascia scorie che restano altamente nocive per secoli. In alcuni casi si sono verificati incidenti, con gravi e a volte mortali dispersioni di radioattività.

Oggi disponiamo di fonti di energia rinnovabili, che si rigenerano mentre noi le utilizziamo. Costruire gli strumenti (pannelli, dighe, pale eoliche…) utili per ricavare energia da fonti rinnovabili causa poco inquinamento. L’uso di energia ricavata da fonti rinnovabili (perlopiù elettrica) non inquina l’ambiente.

LE FONTI RINNOVABILI

1

ACQUA
È una fonte rinnovabile molto importante. La sua energia cinetica permette di produrre molta energia elettrica. La costruzione delle centrali idroelettriche, tuttavia, modifica l’ambiente e disturba l’ecosistema in cui si trova la centrale.

2

VENTO
È una fonte inesauribile di energia. I generatori eolici (aeromotori) trasformano l’energia del vento in energia elettrica. Gli aeromotori modificano il paesaggio, ma il loro funzionamento non produce inquinamento.

3

VAPORE
Il vapore generato dal calore interno della Terra (energia geotermica) viene usato per il riscaldamento (di abitazioni, serre…) o per produrre energia elettrica nelle centrali geotermiche.

4

SOLE
I pannelli a celle fotovoltaiche trasformano l’energia luminosa del Sole in energia elettrica. I pannelli solari termici catturano l’energia termica del Sole per riscaldare acqua.

4

BIOMASSE
I rifiuti organici (rami, foglie, erba, residui della spremitura di olive, uva...) fatti seccare e inceneriti nei termovalorizzatori, producono energia termica per il riscaldamento o da trasformare in energia elettrica.


FACCIAMO squadra!

Con i tuoi compagni, scrivi un elenco di semplici azioni quotidiane che servano a diminuire l’uso e lo spreco di energia.