FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 5

EMILIA-ROMAGNA Coltivazioni nella campagna emiliana. Sullo sfondo, s innalzano i rilievi dell Appennino. Territorio e clima La Pianura Padana occupa quasi la metà del territorio dell Emilia-Romagna ed è percorsa da numerosi fiumi, affluenti di destra del Po, e dal Po stesso, che corre lungo il confine settentrionale della regione. Gli affluenti hanno una portata d acqua irregolare, perché sono alimentati perlopiù dalle piogge. Sono il Trebbia, il Taro, il Secchia e il Pànaro. Altri fiumi, come il Reno e il Savio, sfociano direttamente nell Adriatico. A sud si estendono i monti dell Appennino Ligure e di quello Tosco-Emiliano, che hanno cime poco elevate. Qui si trovano il Monte Falterona, da cui nasce l Arno, e il Monte Fumaiolo, da cui sgorga il Tevere. In alcuni tratti i fianchi argillosi dei rilievi sono privi di vegetazione e incisi da calanchi, solchi profondi scavati dalla pioggia. Tra la catena appenninica e la pianura si estende la fascia collinare. La costa, bassa e sabbiosa, presenta a nord un ampia zona paludosa, le Valli di Comacchio, formata da bacini di acqua salmastra. Il clima è continentale sull Appennino e in pianura, con inverni freddi ed estati calde e afose; lungo le coste è mite e l estate è fresca e ventilata. Le piogge sono frequenti in primavera e autunno. Il territorio è in gran parte occupato dalla Pianura Padana e delimitato, a nord, dal Po. A sud si trovano i monti dell Appennino. Lungo la costa, bassa e sabbiosa, si trovano le Valli di Comacchio. Il clima è continentale in pianura e mite lungo la costa. NATURA E AMBIENTE Le Valli di Comacchio sono una delle zone umide più estese d Italia. Le loro acque un tempo erano salate, poi i depositi alluvionali dei fiumi le hanno separate dal mare e le hanno rese salmastre. Qui vivono e nidificano tantissime varietà di uccelli, tra cui i fenicotteri. GEOGRAFIA 139
FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE SUSSIDIARIO DELLE DISCIPLINE 5