FACCIAMO SQUADRA PER IMPARARE QUADERNO OPERATIVO STORIA E GEOGRAFIA 5

QUADERNO OPERATIVO Due opinioni su Caio Giulio Cesare Caio Giulio Cesare fu un grande condottiero. Con le sue vittoriose campagne militari estese i domini di Roma dalla Gallia alla Britannia alla Germania. Tornato a Roma assunse il titolo di dittatore a vita e di imperatore, cioè generale vittorioso.Leggi che cosa dissero di lui due studiosi vissuti in quell’epoca.«Egli ebbe ingegno, equilibrio, memoria, cultura, attività, prontezza, diligenza. In guerra aveva compiuto gesta grandi, anche se fatali per lo Stato. Non aveva avuto per molti anni altra ambizione che il potere, e con grandi fatiche e pericoli l’aveva realizzata. Si era conquistato il consenso della plebe con i doni, le costruzioni, le elargizioni di viveri e banchetti.I suoi sostenitori li aveva acquistati con premi, gli avversari con manifestazioni di clemenza...»Liberamente tratto da Cicerone«Cesare, col ricavato delle prede di guerra, incominciò la costruzione di un Foro la cui area costò più di 100 milioni di sesterzi. Eresse anche un tempio a Marte e un teatro di smisurata grandezza. E poi mise a disposizione del pubblico biblioteche greche e latine...»Svetonio, Vite dei Cesari, Cesare1 Completa utilizzando le informazioni che hai ricavato dai documenti.• Cesare era un uomo molto ambizioso, infatti ...........................................................................................................• Per farsi amare dal popolo aveva .......................................................................................................................................• Con i suoi sostenitori era generoso: ................................................................................................................................• Con i suoi avversari era ..................................................................................................................................................• Cesare abbellì Roma facendo edificare ..........................................................................................................................

QUADERNO OPERATIVO

Due opinioni su Caio Giulio Cesare

Caio Giulio Cesare fu un grande condottiero. Con le sue vittoriose campagne militari estese i domini di Roma dalla Gallia alla Britannia alla Germania. Tornato a Roma assunse il titolo di dittatore a vita e di imperatore, cioè generale vittorioso.
Leggi che cosa dissero di lui due studiosi vissuti in quell’epoca.

«Egli ebbe ingegno, equilibrio, memoria, cultura, attività, prontezza, diligenza. In guerra aveva compiuto gesta grandi, anche se fatali per lo Stato. Non aveva avuto per molti anni altra ambizione che il potere, e con grandi fatiche e pericoli l’aveva realizzata. Si era conquistato il consenso della plebe con i doni, le costruzioni, le elargizioni di viveri e banchetti.
I suoi sostenitori li aveva acquistati con premi, gli avversari con manifestazioni di clemenza...»
Liberamente tratto da Cicerone

«Cesare, col ricavato delle prede di guerra, incominciò la costruzione di un Foro la cui area costò più di 100 milioni di sesterzi. Eresse anche un tempio a Marte e un teatro di smisurata grandezza. E poi mise a disposizione del pubblico biblioteche greche e latine...»
Svetonio, Vite dei Cesari, Cesare

1 Completa utilizzando le informazioni che hai ricavato dai documenti.
• Cesare era un uomo molto ambizioso, infatti ...........................................................................................................
• Per farsi amare dal popolo aveva .......................................................................................................................................
• Con i suoi sostenitori era generoso: ................................................................................................................................
• Con i suoi avversari era ..................................................................................................................................................
• Cesare abbellì Roma facendo edificare ..........................................................................................................................